Le Mans - Jaguar XJR12 - 1990

Dopo le cinque storiche vittorie, di cui tre consecutive, ottenute tra il 1951 e il 1957, Jaguar impiega 31 anni per tornare sul primo gradino del podio della 24 Ore di Le Mans.

Grazie all’affidabilità del suo V12 aspirato, e complici l’assenza del team Sauber-Mercedes e i problemi tecnici di Nissan e Porsche, alla 24 Ore del 1990 il team Jaguar TWR ottiene primo e secondo posto, bissando il successo di due anni prima della XJR9 con un’auto che ne è la diretta evoluzione.

Scala: 1:43

SCHEDA TECNICA

Jaguar XJR12

MOTORE: Jaguar da 6.995 cc, 12 cilindri a V di 60°, posteriore-centrale longitudinale, distribuzione monoalbero in testa con 2 valvole per cilindro, alimentazione a iniezione elettronica multipoint Bosch-Zytek, raffreddamento a liquido, lubrificazione a carter secco, potenza max 740 CV a 7.000 giri, coppia max 785 Nm a 5.500 giri.

TRASMISSIONE: Trazione posteriore, cambio manuale March/TWR a 5 rapporti + RM.

TELAIO: Trazione posteriore, cambio manuale March/TWR a 5 rapporti + RM.

SOSPENSIONI: Anteriore e posteriore a doppi bracci oscillanti di tipo push-rod con ammortizzatori e molle elicoidali montati separatamente. Ammortizzatori posteriori in titanio, supporti in magnesio.

FRENI: A disco ventilati in materiale carboceramico con pinze AP Racing.

RUOTE: Pneumatici Goodyear.

DIMENSIONI: Lunghezza 4.800 mm, larghezza 2.000 mm, altezza 1.010 mm. Passo: 2.780 mm. Peso: 900 kg, capacità serbatoio benzina n.d.

Dati tecnici del vostro modello

© IXO Collections SAS - Tutti i diritti riservati.

155 Articoli
Pagamento sicuro al 100%. Pagamento sicuro al 100%.
Imballaggio sicuro Imballaggio sicuro
Trasporto sicuro  Trasporto sicuro
Abbonamento flessibile  Abbonamento flessibile